Perchè un gestionale in salone?

La domanda “Perché un gestionale in salone” risulta ormai essere superata. Oggi non parliamo più di gestionale ma di piattaforma. Come mai questa evoluzione? Come mai un semplice gestionale risulta essere superato?


La risposta è semplice, stiamo vivendo l’era della “Trasformazione digitale” (Digital Transformation), tutti i processi stanno diventano digitali. Dopo l’era delle macchine a vapore, quella dell’elettricità e quella dei computer, ora quella che stiamo vivendo è l’era della connettività ovvero l’era del cliente.

I clienti sono tutti iperconnessi e questo ha creato uno spazio da colmare tra i clienti stessi e le aziende. In questa evoluzione un elemento fondamentale è l’aspettativa da parte del clienti (80% di essi) di avere una interazione in tempo reale con le aziende che vendono prodotti e servizi. Questa considerazione vale per la grande distribuzione, per i grandi brand ma anche per la micro impresa come saloni di acconciatura e centri estetici.

L’elemento fondamentale per guadagnare nuovi clienti e per conservare quelli acquisiti è quello che in inglese viene definito come “Customer Experience”, ovvero “l’Esperienza del cliente”.



L’espressione “Customer Experience” include tutti gli aspetti dell’esperienza che il cliente ha con il salone: l’esecuzione dei servizi, la comunicazione, le modalità con con le quali il cliente può interagire con il salone di bellezza: ad esempio la disponibilità di app da scaricare sul proprio smartphone per poter richiedere un appuntamento o per accedere ad informazioni senza dover telefonare in salone sono parte integrante di questa dinamica..

In questo processo di evoluzione del cliente si fanno sempre più evidenti ulteriori aspetti della “Customer Experience” come ad esempio l’aspettativa sempre più sentita che il salone di bellezza sappia rispondere alle esigenze del cliente e che si ricordi delle sue preferenze.

Ecco perché parlare di “Software gestionale” è diventato anacronistico, esso si è evoluto, è diventato una piattaforma e in essa si devono poter trovare tutte le soluzioni per gestire tutti gli aspetti sopra menzionati.

Oggi quasi il 60% della clientela è disposta a cambiare salone di bellezza in funzione della “Customer Experience” e ad essa si collegano non solo i temi tipici come qualità dei servizi, dell’ambiente, del personale, etc. ma anche i temi legati alla tecnologia.

A proposito di questo, è importante comprendere che è necessario prendersene carico e raggiunta questa consapevolezza occorre essere sicuri di scegliere una piattaforma che contenga tutti gli strumenti necessari a gestire vecchi e nuovi trend. In modo particolare la piattaforma può arrivare a gestire l’interazione con il cliente fuori dal salone anche in modo automatico, mentre gli operatori del salone continuano a servire la clientela presente in loco.

A tale proposito può risultare utile un esempio. Pensiamo al tema, oggi sempre più attuale, della gestione degli appuntamenti in salone. Certo, non tutti i saloni di bellezza lavorano esclusivamente per appuntamento, tuttavia esso rappresenta oggi la fetta di fatturato più ampia. Ebbene rispetto a questo argomento il così detto “on-line booking” ,ovvero la possibilità di prenotare la visita in salone attraverso Internet con l’ausilio di App o di servizi web, sta sempre di più diventando un fenomeno che merita di essere analizzato. L’online-booking risponde sicuramente alla succitata aspettativa dell’interazione in tempo reale a cui aspira il cliente.

A tale proposito risulterebbe, a nostro avviso, particolarmente utile che il cliente del salone di bellezza possa avere un’app o un servizio web che gli consenta di effettuare la richiesta di prenotazione o anche solo di sapere quando sarà il suo prossimo appuntamento.

Per quale motivo dovremmo ritenere tale opportunità interessante per il salone? E’ presto detto: se l’informazione è disponibile nel proprio smartphone non sarà necessario chiamare in salone. Risultato? Cliente più contento, salone di bellezza che non “spreca” tempo nel fornire tale informazione al cliente. Allo stesso modo la possibilità concessa da un’app di dare al cliente l’opportunità di far sapere al salone di bellezza di voler venire a fare determinati servizi in salone in una determinata giornata e ad un determinato orario non può che essere valutata positivamente rispetto alla soddisfazione da parte del cliente. In effetti questo nuovo modo di interagire con il salone ha innegabili vantaggi: il cliente fa la richiesta in un qualsiasi momento della giornata e fissa così la necessità. Il salone di bellezza risponde in modo asincrono ovvero in un qualsiasi momento successivo alla richiesta, purché nel rispetto delle tempistiche medie accettabili. Non si può non essere d’accordo sul fatto che ci si troverebbe di fronte ad una dinamica decisamente più efficiente del tradizionale chiamare in salone.



E’ solo un esempio degli infiniti che si potrebbero fare a sostegno dell’inserimento di una piattaforma all’interno del salone di bellezza. Per la verità, come è normale immaginare, la piattaforma sostiene in modo efficiente ed integrato tutti gli aspetti del salone: dalla fiscalità, alla comunicazione fino all’organizzazione.

Tuttavia è bene evidenziare che la piattaforma deve essere affiancata da un adeguato sistema di supporto all’apprendimento e di aiuto in caso di necessità. E’ fondamentale valutare la facilità di apprendimento affinché i necessari passi da compiere verso la modernità avvengano in modo semplice, strutturato e supportato da esperti specializzati nel settore.

Siamo di fronte ad una occasione da non perdere. Lo stesso “invio telematico dei corrispettivi” a cui i saloni di bellezza sono tenuti ad adeguarsi in questi mesi, rappresenta un’ottima occasione per avviare questo processo, per rivolgersi ad una piattaforma. Si perchè per certo la nuova normativa sull’invio telematico dei corrispettivi entra appieno nella Digital Transformation: essa trasforma informazioni che prima erano espresse sulla carta, nel libro dei corrispettivi, in flussi digitali diretti verso l’Agenzia delle Entrate. Ebbene credo sia davvero “sciocco” pensare che l’unica preoccupazione del salone di bellezza possa essere quella di doversi adeguare alla normativa. Questa interpretazione riduttiva si trasformerà sicuramente in un boomerang! La risposta giusta è cogliere l’attimo per avviare il processo di Digital Transformation anche all’interno del salone di bellezza, abbracciando la logica della piattaforma e avviando in essa la nuova versione della vostra attività.



179 visualizzazioni

BOSS s.r.l - Soluzioni Gestionali. - P.IVA e C.F. 03668350964 Via Monte Leone 97 - 21013 Gallarate (VA)

Email Commerciale: sales@bossitalia.com - amministrazione@bossitalia.com - assistenza: help@bossitalia.com

Copyright © 2020 Tutti i diritti riservati

 

  • Wix Facebook page
  • Google Classic
  • Instagram Social Icon
  • LinkedIn Social Icon
  • Pinterest Social Icon
  • YouTube Social  Icon